lunedì 27 gennaio 2014

Mosca Club Piacenza Adventures - Mittagsee

Tutto è nato da una vecchia pescata ai Laghi Maddalena di Tortona. Eravamo io, Matteo e Ale. Alcuni amici moschisti che vediamo spesso lì ci hanno decantato questo luogo, consigliandoci più volte di andare... e alla fine, ovviamente, abbiamo ceduto: si va.
Venerdì  27 dicembre sveglia presto e via: siamo io, Ale, Matteo e Luca... ottimi pescatori, ma anche ottimi amici extra pesca... gruppo molto affiatato, ci si divertirà comunque. Dopo 2 ore e mezza circa, uscita Domodossola e finalmente arriviamo. Mittag only fly... ma porc... c'e' neve dappertutto e durante la notte è ghiacciata, arriva fino all'acqua e capiamo subito che sarà un’impresa riuscire solo a stare in piedi. Il comprensorio però, è davvero suggestivo: una bellissima baita in legno e 3 laghi (uno grande costituito in realtà da due laghi comunicanti collegati da una zona stretta 3 metri con relativo ponticello, e altri 2 in fondo, piccoli; diciamo circa 30 metri per 10 entrambi, forse meno) costeggiati da una mini risorgiva larga 2 metri al massimo e profonda... 2 spanne.
Facciamo i permessi e si parte: non serve lanciare lontano, i pesci si vedono ovunque anche a mezzo metro da riva. Vediamo tantissime fario; iridee; salmerini e salmerini artici... pare che ultimamente abbiano immesso anche i temoli. Le trote arrivano davvero a dimensioni impressionanti: ho visto con i miei occhi sottomarini di 1 metro circa.
Fa freddo, ma iniziamo subito a catturare nei sottoriva con ovetti fluorescenti privi di piombatura. Riesco a prendere anche 3 belle iridee nella mini risorgiva pescando lunghissimo, sempre a vista, con mini egg... da notare, che il pesce si spaventa e scappa come se fossimo in un canale isolato dal mondo quindi, soprattutto nel canalino, conviene essere soli o in pochi, ed evitare rumori e gesti inutili... purtroppo oggi ci sono almeno altri 10 pam che girano, il che non aiuta. Verso mezzogiorno, complice anche un bellissimo sole, si alza la temperatura ed iniziano a bollare... evvai! Via lo 0,18 ( che secondo alcuni era anche eccessivo, ma dovreste sentire quanto tirano e che dimensioni medie ci sono) ...tip 0,14 e mosca secca: i rifiuti si sprecano, ma ogni tanto, con moschine del 18/20... e oltre (tutta roba poco vestita e quasi invisibile come emergentine in cdc, chironomi ecc) riusciamo a prendere bene anche a secca. Sono per lo più iridee, ma esce anche qualche bella fario ed alcuni piccoli ma coloratissimi salmerini. Cala il sole, torna il freddo polare e torniamo ad armeggiare con ninfe e ovetti nei sottoriva per gli ultimi pesci della giornata. Alla fine mi rendo conto di aver preso 12 o 13 pesci, non di più... ma quei 5 a secca, il 27 dicembre, non hanno prezzo. Anche gli altri amici si sono divertiti, pesce più, pesce meno... ottima taglia media: per tutti, i più grossi, sono state iridee sul mezzo metro.
Quindi, che dire? Un posto bellissimo, uno dei pochi laghi only fly che conosco e acqua trasparente fino a vedere il fondo (secondo me è potabile); peschi praticamente sempre a vista i più bei pesci che abbia mai visto in un laghetto a pagamento: perfettamente pinnati e strutturati come pesci di fiume... decisamente difficili (abbiamo preso migliaia di rifiuti su qualunque cosa lanciassimo in acqua). Rovescio della medaglia non costa poco, e bisogna fare circa 3 ore di macchina da Piacenza (ma questi sono fatti nostri). Se c'e' molta gente, certi posti tipo il canalino e gli ultimi 2 laghetti piccoli diventano impossibili specchietti per le allodole... ma è davvero un posto unico e chiamarlo laghetto a pagamento è ingiusto e riduttivo: trovatemi voi un laghetto, a fine dicembre, con un’acqua del genere e con pesce che bolla su schiuse e si spaventa come se fossimo sul selvatico. Ultimo consiglio: evitate lo streamer, a me non ha reso un granché e poi è molto più bello pescare a vista nei sottoriva o a secca... se volete streamerare tutto il giorno va bene qualsiasi altro lago (parere personale). Come attrezzatura direi una canna all-around, tipo 9 per la 5, che ti consenta di fare tutto... tanto non serve mai lanciare a 20 metri.

Report a cura di Elia Lavezzi
Foto di Luca Barosselli e Luca Rossetti e Matteo

Se vuoi vedere le foto 












1 commento:

marcello merli ha detto...

BELLISSIMO SPOT...BELLISSIMI PESCI ;)

Cronologia post